Occorre precisare che l'innovazione aveva fatto il suo esordio come progresso determinante nell'ambito della teoria economica, all'inizio del secolo scorso.

Fu infatti Joseph A. Schumpeter, economista austriaco, che aveva per primo descritto l'innovazione in funzione del fattore causale del mutamento, ai fini dello sviluppo economico.

Da questo punto di vista della concezione teorica, possiamo quindi definire l'innovazione come un'interazione evolutiva dell'imprenditore, con le forze operanti sul mercato.

Nell'analisi dell'aspetto ciclico dello sviluppo economico, l'innovazione esplica pertanto quel salto di qualità necessario all'incremento della domanda, determinando un'espansione produttiva e di conseguenza l'inizio di un nuovo ciclo evolutivo di ripresa dell'economia.

L'innovazione si presenta come variabile esterna all'economia, mediante varie modalità come nuovo prodotto, trasformazione del processo produttivo oppure l'utilizzo di nuove materie prime o semilavorati. Secondo l'economista J.A. Schumpeter, il processo innovativo costituisce il fattore trainante della crescita aziendale e quindi dello sviluppo economico.


Fiat 1925
Spider
 >  >  >
Home Page
Teoria dell'Innovazione

L'innovazione in funzione dello sviluppo economico

 

Innovazione Olistica Ecosostenibile

 

                   




 


         
   Progresso
 

      Cicli
  Economici

 
    Ripresa
 Produttiva


   Fattore
 Trainante